Sentina - Storia e Storie

Per vedere il video di presentazione del TG3 clicca qui:
http://www.youtube.com/watch?v=yLLx5mwD2Kw 

Surprised   COPIE ESAURITE   Cry

L’Associazione Sentina ha partecipato al finanziamento per la stampa del volume “Sentina - Storia e Storie”  per dare la possibilità, in primis ai propri soci, ma anche a chi non lo era, di avere una copia del volume. Le prenotazioni, come era facile prevedere, sono arrivate a raffica e in pochi giorni tutte le 230 copie disponibili sono state richieste. Come da disposizione degli autori, il libro è stato distribuito gratuitamente e lo “sforzo” finanziario dell’Associazione Sentina è stato ripagato dalle numerose testimonianze di apprezzamento per l’iniziativa intrapresa che ha permesso a 230 famiglie della Sentina (e non solo) di godere dell’opera definita “La Bibbia della Sentina” dal giornalista di RAI3 Maurizio Blasi.


Purtroppo le richieste hanno superato le nostre disponibilità e di conseguenza c’è anche chi è rimasto senza il libro, di ciò ovviamente non possiamo che dispiacerci ma invitiamo comunque, chi fosse interessato, ad inoltrare la richiesta alla nostra mail: associazione@sentina.it oppure a rivolgersi al Comune di San Benedetto del Tronto attraverso gli uffici della Riserva Sentina presso P.zza Cesare Battisti (sopra ai Vigili Urbani), perchè, a fronte di un numero considerevole di richieste inevase, qualcuno di buon cuore potrebbe essere tentato di finanziare una ristampa. Quindi non scoraggiatevi e datevi da fare!


Da parte nostra pensiamo di aver fatto il possibile per i nostri soci e per gli abitanti del quartiere, cogliamo l’occasione per ringraziare gli autori Albano e Mirco per averci dato la possibilità di far conoscere ed apprezzare ancora di più la Sentina attraverso la loro opera.

 

 Sentina - Storia e Storie” di Albano Ferri e Mirco Pavoni

Presentato sabato 3 ottobre 2009 in una sala Auditorium gremita come mai era accaduto, il popolo della Sentina ha risposto in massa alla celebrazione della loro storia. Oltre a loro, persone giunte da tutta Italia (ed oltre): Repubblica di San Marino, Trento, Roma, Bologna, Macerata, Porto Potenza Picena, Fermo, Ascoli Piceno, …). Circa 500 persone, la maggior parte in piedi (altri non sono riusciti ad entrare e sono rimasti nell’atrio) , si sono “strette” (letteralmente) attorno agli autori  per godere di tre ore di emozioni intense. Alternanze di eventi storici e storie vissute, commozione e risate. Uno spettacolo unico e impareggiabile, a cui hanno partecipato i maestri della storia locale Loggi e Cavezzi. Toccante oltre le aspettative l’intervento di Di Fede, delegato della Regione Marche, che ha ringraziato gli autori per “aver reso immortali le persone invisibili, quelle di cui la televisione e la stampa non parlano mai e che nel loro anonimato donano agli altri tanta umanità”. Nella commozione generale è stato poi ricordato lo slogan che gli autori hanno voluto riportare nel loro libro, un omaggio speciale al poeta cantautore Fabrizio De Andrè che ha dedicato la sua vita a raccontare la storia degli ultimi e degli emarginati, usando una frase dello stesso autore che si sposa perfettamente con i contenuti dell’opera: “Tu prova ad avere un mondo nel cuore e non riesci ad esprimerlo con le parole…”. Lo steso Di Fede ha poi ipotizzato, col consenso degli autori, una versione del libro per i non vedenti, affinchè anche loro possano godere delle storie della Sentina.

Per disposizione degli autori, le prime due file erano riservate ai “contadini della Sentina, per una volta davanti a tutti”. 

(VEDI FOTO)

 


Copertina del libro

 Per prenotare una copia del libro contattare l’Associazione all’indirizzo associazione@sentina.it.

(I soci hanno diritto di prelazione fino al 30 novembre 2009)

Il servizio di Maurizio Blasi sul TG3 del 5 Settembre 2009 (vedi foto)

 

Other posts

2 responses

  1. Amministratore (blog author) says:


    Quando sono andato a spiegare agli agenti del Corpo Forestale che non era proprio il caso di essere così intransigenti nel giorno in cui si svolgeva la manifestazione più importante dell’anno nella Riserva Sentina (tra l’altro partecipavano 200 bambini e quindi era plausibile che qualche genitore fosse venuto in auto) mi hanno detto che erano dispiaciuti per questo ma dovevano applicare la legge. In effetti è piuttosto singolare applicare la cosidetta tolleranza zero nei confronti di chi ieri si recava alla Sentina in auto con i bambini e trascurare (sicuramente non per volontà del Corpo Forestale, ma il popolo percepisce questa sensazione) chi alla Sentina si reca, sempre in auto, ma per prostituirsi.
    C’era veramente bisogno di fare le multe? No, ieri non ce n’era proprio bisogno e non so se potrà consolarti sapere che la multa l’hanno fatta pure ad un assessore comunale!

  2. Marco says:


    Passeggiata con gli asinelli 2010

    Ottimo evento. Ho partecipato con grande soddisfazione alla passeggiata con gli asinelli. Ho appreso molte cose sulla sentina, sulla sua fauna e flora e sui suoi abitanti nonostante abiti a soli 2 km da questo posto così interessante e importante. Ho posteggiato l’auto sul bordo della strada vicino a uno dei casolari e al ritorno ho trovato una multa di € 74.00 per divieto d’accesso ai non residenti. Io ne guadagno € 1000 e chiedo ai signori del corpo forestale se c’era veramente bisogno di fare delle multe in un “giorno di sensibilizzazione della sentina” quale è stato questo evento. Mah ? Mi sembra la solita storia italiana…
    Non ho visto nessun cartello al mio arrivo. L’ho individuato al ritorno vicino al ponte del fosso. Forse è nuovo, forse no. In passato (faccio fotografie naturalistiche) sono entrato diverse con l’auto…
    Ripeto la domanda: Che bisogno c’era di fare una multa da € 74.00 ad un partecipante alla passeggiata degli asinelli, organizzata dagli amici della sentina per sensibilizzare le persone del posto e non a questo territorio.

    Ringrazio gli amici della sentina ed il corpo forestale.

    Marco Ruggieri