Gli interventi sulla Riserva chiesti dall’Associazione Sentina

A seguito dell’assemblea pubblica dell’Associazione Sentina, tenutasi presso l’hotel Maestrale il 27 ottobre 2006 (cui hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore all’ambiente Paolo Canducci e il presidente del comitato di Indirizzo Pietro D’Angelo), durante la quale sono stati illustrati e discussi gli interventi che andrebbero realizzati al più presto nell’ambito della Riserva Naturale della Sentina, venerdì 10 novembre sono state ufficializzate al Comitato di Indirizzo (l’organo che decide come investire i fondi destinati alla Riserva) le seguenti richieste:

  1. Avvio di uno studio specifico per proteggere la zona della Riserva dall’erosione marina.
  2. Bonifica del tratto di spiaggia della riserva dai resti della vecchia rete fognaria.
  3. Installazione di specifica segnaletica all’interno e all’esterno della Riserva.
  4. Riqualificazione del fosso collettore con steccato e siepe lungo il lato Nord.
  5. Interventi per limitare la proliferazione delle zanzare.
  6. Messa a dimora di alberi di alto fusto e siepi lungo le vie principali della Riserva.
  7. Indennizzi agli agricoltori per i danni causati dalla fauna selvatica.
  8. Realizzazione di un catalogo fotografico della fauna e della flora presenti nella Riserva
  9. Finanziamento annuale per iniziative di promozione della Riserva da svolgersi in loco Per ognuno delle suddette richieste sono state fornite apposite “schede di progetto” nelle quali sono stati indicati gli obiettivi e le finalità dei progetti stessi, i costi presunti e i risultati attesi.

Da sottolineare che gli interventi proposti sono stati elaborati tenendo conto che l’area della Riserva è di proprietà privata e in larga misura appartenente al Comune di Ascoli Piceno. Di conseguenza abbiamo ritenuto di poco senso, almeno in questa fase si avvio della Riserva, proporre interventi da realizzarsi a breve che avrebbero un’incidenza importante sulle proprietà (come ad esempio la realizzazione di pinete o laghetti).

E’ evidente che per questi tipi di interventi è necessario stipulare preventivamente opportuni accordi con i proprietari, che auspichiamo possano concretizzarsi quanto prima ma allo stato attuale non sono stati ancora avviati (questo è un compito delle amministrazioni).

Le nostre proposte, insieme a quelle avanzate dalle altre associazioni facenti parte della Direzione della Riserva (che ricordiamo è composta da Associazione Sentina, Legambiente e Lipu), saranno vagliate e discusse dal Comitato di indirizzo che entro il mese di novembre dovrà presentare alla Regione Marche il piano di interventi per accedere ai fondi.

 

Una replica

  1. Antonio scrive:


    Sono un abitante della Sentina e ho sentito che volete organizzare una tombolata per il periodo natalizio. Avete già deciso il luogo e il giorno? Lo renderete pubblico sul sito?
    Ciao e Grazie.